Parcheggio dipendenti BNL Milano

Questa realizzazione nasce dalla richiesta di BNL, di gestire il parcheggio (fino a quel momento non governato) per limitare gli accessi ai soli dipendenti, la soluzione adottata vede impiegate 2 Barriere motorizzate modello Agilik 4 della Roger Technology,

le Agilik 4 sono barriere automatiche espressamente studiate per utilizzo intensivo, grazie alla tecnologia dei motori Brushless la costruzione robusta e l’utilizzo del doppio encoder sono una scelta “sicura” per questo tipo di applicazione.

la sicurezza del’impianto è stata testata secondo le normative vigenti e le prove di forza rientrano nei parametri consentiti

la gestione degli accessi viene gestita da un controllo accessi di terze parti, mentre i lettori e i citofoni  sono stati installati su colonne in acciaio inox realizzate socondo nostri disegni.

 

Sede Centrale Banca Popolare Milano

Al momento della riqualificazione degli ingressi ai parcheggi della sede centrale di BPM a Milano il
cliente ha espresso la necessità di gestire gli accessi con barriere ad apertura motorizzata
comandate mediante lettura dei badge, ci è stato chiesto di utilizzare un prodotto di alto livello visto
che il numero di manovre giornaliere supera le 1.000 al giorno, dopo aver effettuato il sopralluogo
ed avere effettuato l’obbligatoria analisi dei rischi, la nostra soluzione ha previsto le barriere
Automatiche della O&O modello Day/night Extreme, la robusta costruzione e la motorizzazione
con inverter permettono alla barriera di supportare un carico di lavoro di oltre 5000 movimenti
giornalieri, il comando di apertura avviene mediante lettura dei badge aziendali e/o attraverso
comando dalla portineria mediante postazione citofonica, la sicurezza degli impianti è garantita da
2 coppie di fotocellule sincronizzate x ogni barriera che riducono il rischio di impatto con gli organi
in movimento. Le colonne di Acciaio inox che sostengono le fotocellule e i lettori di badge sono
state appositamente costruite da un azienda partner secondo nostro progetto (avvallato
esteticamente BPM).

I numeri dell’impianto BPM:

Barriere di Accesso 4
Coppie di fotocellule 10
Citofoni 4
Colonne in acciaio Inox 10

Cliente SGT Corriere Espresso

Il corriere espresso SGT ha deciso di incrementare le misure di sicurezza all’interno delle proprie
filiali su tutto il territorio nazionale sia in termini di protezione sulle possibili intrusioni che di
controllo remoto mediante telecamere, ci ha quindi commissionato la progettazione e la
realizzazione dei sistemi di Antiintrusione e Videosorveglianza, la soluzione adottata per soddisfare
le esigenze del cliente ha visto una piena integrazione degli impianti, i sensori utilizzati sono di
diverse tipologie a seconda dell’esigenza Barriere a Raggi infrarossi in Esterno, sensori Volumetrici
a doppia tecnologia con funzioni di Antimascheramento e Antispry, contattii magnetici, le centrali di
allarme installate permettono di comunicare con la centrale di controllo in tripla ridondanza,
tramite rete dati, Rete GSM e Ponte radio.

Nella centrale operativa è stato installato il Software di
supervisione dei sistemi che permette di monitorare costantemente le varie sedi, di ricevere gli
allarmi e le varie segnalazioni che le centrali di allarme possono trasmettere.

Per la
videosorveglianza tutti gli apparati di ripresa sono in grado di trasmettere immagini In Full HD
attraverso interfaccia di rete e sono dotati illuminazione Infrarossa, in alcuni punti strategici sono
state utilizzate telecamere Fisheye 360° con risoluzione 5MP di modo da tenere sotto controllo in
maniera puntuale le aree sensibili, tutte le immagini vengono registrate e mantenute per il tempo
concesso dalla normativa vigente, tutti i server sono monitorati in remoto sulla temperatura interna
stato degli HD di modo da poter prevenire i guasti.

I numeri dell’impianto SGT :
Sensori doppia tecnologia Installati 230
Barriere Esterne 52
Telecamere Full HD 181
Telecamere Fisheye 58
Server 20 Videosorveglianza
Switch Poe 35
Capacita totale HD 150 TB Circa